Banner-settimana-contro-il-razzismo

Il Razzismo è una Brutta Storia con QuestaèRoma, Associazione Donne Subsahariane e II Generazione, Collettivo Nwanyi e Casa del Mutuo Soccorso di Campobello (Mazara del Vallo) sono felici di invitarvi a partecipare al concorso “Il razzismo è una brutta storia, cambiamola insieme”, che coinvolge studentesse e studenti nell’elaborazione di esperienze e strumenti per il contrasto delle discriminazioni. 

Il concorso, differenziato per età e con un premio per tutte le classi partecipanti in libri e accesso a contenuti multimediali, propone tre tracce e invita le classi  a confrontarsi e svolgere piccole ricerche su queste tracce, da elaborare nei linguaggi e generi preferiti (video, testi, presentazioni, podcast, tik tok, investigazioni, interviste, storie di fantascienza, horror, fumetti…). 

Di seguito le tracce, declinabili e adattabili a seconda della fascia d’età, con alcuni spunti per ciascuna che non sono vincolanti, e le indicazioni per partecipare.

TRACCE CONCORSO

1) COSA VA CAMBIATO?

La studiosa Ruth Gilmore dice che il razzismo è la possibilità per gli Stati di disporre di persone più vulnerabili di altre, che possono essere sfruttate perché hanno vite di serie B. Siete d’accordo? Esistono Leggi oggi in Italia che alimentano il razzismo e la disuguaglianza? Quali sono queste Leggi e come le cambiereste? Cosa fareste se aveste dei super poteri? E se non li aveste? Come pensate che questi argomenti tocchino il mondo della scuola? Vi siete mai chiesti perché non ci sono, o pochissimi, professori con background non autoctono italiano? Che fare?

Alcuni spunti 

  • Articolo Da Jerry Masslo a oggi nella rivista Antirazine di Razzismo Brutta Storia
  • Storia di Moussa Balde, giovane cui è dedicata la Settimana antirazzista 2022
  • In quali modi la scuola produce razzismo? L’esempio dei libri di testo 

Consigli di lettura per la secondaria 

Future. Il domani narrato dalle voci di oggi. a cura di Igiaba Scego, Effequ 2019 

2) QUANTO RAZZISMO NEL PIATTO?

L’attivista Aboubakar Soumahoro dice che ci vorrebbe una patente del cibo che traccia in che modo viene prodotto ciò che mangiamo per assicurarci che la produzione non leda la dignità di nessuno. Siete d’accordo? Vi chiedete mai da dove venga ciò che mangiate? Cosa si può fare per combattere razzismo e sfruttamento? Cosa fareste se aveste dei super poteri? E se non li aveste? Oltre al piatto, esiste razzismo nel mondo del lavoro? In quali altri settori secondo voi?

Alcuni spunti 

  • Articoli  e storie dall’Associazione Partner di Progetto La Casa del Mutuo Soccorso di Campobello (Mazara del Vallo, Sicilia)

Consigli di lettura per la secondaria 

L’umanità in rivolta di Aboubakar Soumahoro – Feltrinelli 2019

Sotto padrone. Uomini, donne e caporali nell’agromafia italiana Marco Omizzolo

3) QUALI MEDIA? QUALI NARRAZIONI?

Come raccontano spesso molte attiviste tra cui Esperànce Hakuwzimana, Djarah Kan e Oiza Q. Obasuy nella loro serie Non Me Nero Accorta, la disuguaglianza, per continuare a esistere e riprodursi, ha bisogno di sembrare normale e naturale, e i media fanno un grande lavoro in questo senso. L’idea che “se si è tenaci si arriverà al successo” fa pensare che chi non ce la fa se lo sia in qualche modo meritato, e non permette di vedere gli ostacoli concreti che impediscono una società equa e giusta. Cosa ne pensate? Quali narrazioni trovate nei giornali che normalizzano e legittimano le disuguaglianze, e come le cambiereste? 

SPUNTI 

Progetto Occhio ai Media – Sito Occhio ai Media

Appello Rete #CambieRai

Consigli di lettura per la secondaria

E poi basta, Manifesto di una donna nera italiana. di Esperance Hakuzwimana Ripanti People, 2019

Imbarazzismi. Quotidiani imbarazzi in bianco e nero di Kossi Komla-Ebri
Marna, 2002

L’ unica persona nera nella stanza Condividi di Nadeesha Uyangoda
66thand2nd, 2021

Ladri di denti Condividi di Djarah Kan (Autore)
People, 2020

Corpi estranei. Il razzismo rimosso che appiattisce le diversità Condividi di Oiza Queens Day Obasuyi
People, 2020

Per iscrivere la tua classe, compila il modulo cliccando qui!

DETTAGLI:

⚠️ Per l’adesione  compila il modulo entro venerdì 1 aprile 2022 e invia gli elaborati via mail/wetransfer tra il 2 e l’8 maggio a razzismobruttastoria@gmail.com;

⚠️ Il modulo va compilato una volta per ogni classe (se un* docente volesse iscrivere 3 classi, il modulo va compilato 3 volte, indicando nella sezione “Classe/gruppo” il nome della classe o del gruppo iscritto).

⚠️ Il concorso è differenziato per ordine di scuola – infanzia, primaria, secondaria di I e II grado.

  • ogni classe può sottoporre fino a due contenuti, elaborati da singoli o da gruppi. Si invita a candidare progetti, ricerche, idee, contributi testuali (saggi, poesie, canzoni, etc.), visuali (disegni, grafiche, claims, video fino a 10 minuti, spot, etc.) e iniziative diverse che rispondano al bisogno di contrastare il razzismo e di vivere in una società giusta per tutte e tutti;

Verrà organizzato un evento di premiazione, che si terrà durante la terza settimana di maggio.

Tutte le classi partecipanti riceveranno in omaggio almeno un libro e l’accesso ad alcune risorse multimediali sui canali Feltrinelli . Le classi che sapranno elaborare progetti originali e comunicativi saranno premiate con una dotazione di libri e con la pubblicazione del materiale sul sito di razzismo brutta storia.

Grazie!

Per ulteriori informazioni e chiarimenti potete scrivere alla mail: razzismobruttastoria@gmail.com

Si offrono inoltre 3 momenti di approfondimento per le classi interessate, e per le e i docenti, online, se interessate scriveteci!

CALENDARIO

  • Lunedì 4 aprile dalle 10 alle 11.30 – incontro per classi con l’Associazione QuestaèRoma
  • Martedì 5 aprile dalle 16.30 alle 18.00 – incontro per docenti con l’Associazione QuestaèRoma
  • Mercoledì 13 aprile alle 16:30 – incontro di formazione per docenti con l’Associazione Donne Africa Subsahariana e II Generazioni

Infine potrete guardare alcune dirette degli eventi della settimana.



Articolo pubblicato in Articoli, il 17 marzo 2022