Il 20 giugno è la Giornata mondiale dellɜ rifugiatɜ.

Alla fine del 2021, lɜ rifugiatɜ “sradicatɜ” dalle loro terre, erano 89,3 milioni, +8% rispetto all’anno precedente ed oltre il doppio, rispetto a dieci anni prima. Sebbene il numero di rifugiatɜ e migranti che attraversano il Mediterraneo per raggiungere l’Europa sia diminuito rispetto al 2015, le traversate stanno diventando sempre più fatali.

Contemporaneamente, lo scoppio o il riacutizzarsi di conflitti, insieme a epidemie, carestie, devastazioni ambientali ed emergenza climatica aggravano condizioni già critiche sempre più rapidamente, in un silenzio assordante di politiche che strumentalizzano o distolgono lo sguardo da una tragedia già in atto.

Oltre 80 milioni di persone sono costrette a fuggire, e hanno il diritto di essere protette e a ricostruire le loro vite, perché ogni persona, grande o piccola che sia, ha dei diritti: il diritto all’abitare, il diritto alla salute, il diritto alla giustizia e alla verità, il diritto ad una umanità soccorrente, il diritto allo studio, il diritto all’asilo e all’accoglienza.

Insieme a Oso Melero Edizioni, Babelica e Refugees Welcome e in collaborazione con le Librerie Feltrinelli proponiamo Il Razzismo è una brutta storia – Leggiamone un’altra!una bibliografia tematica e uno scaffale di libri di narrativa per l’infanzia, per sensibilizzare e avvicinare a questo tema anche lɜ più piccolɜ.

Guarda le cards con la bibliografia!

Per sapere (e fare) di più:

UNHCR

Refugees Welcome Italia

Refugees Welcome International



Articolo pubblicato in Articoli, il 20 giugno 2022