Il 9 e il 10 dicembre 2019 siamo stati invitati a portare a Bruxelles una Delegazione Razzismo Brutta Storia!

Delegazione Razzismo Brutta Storia con Emilio Puccio

Abbiamo coinvolto 30 persone dal nostro network, di cui 14 attiviste e attivisti provenienti da diverse città e associazioni d’Italia e 10 studentesse e studenti della scuola media Manara di Milano.

IMG_8263

 

 

 

Le e gli attivisti: Benedicta Djumpah e Diana Bota del movimento Italiani Senza Cittadinanza; Andi Nganso, Isabel Vannucchi, Michael Yohanes di Festival Divercity; Rahel Sereke e Daniel Ilfai di Cambio Passo Onlus; Fouzia Kinyanjui e Ivo Passler di Human Rights International; Elizabeth Arquinigo Pardo Attivista per i Diritti Umani e per la Cittadinanza; Takoua Ben Mohamed attivista e fondatrice di Fumetto e Intercultura, Ozlem Onder Unione Nazionale Esuli e Rifugiati, Eva Rizzin Ricercatrice Sinta dell’Università di Verona.

IL PROGRAMMA

Abbiamo lavorato a un programma di incontri con vari interlocutori delle Istituzioni europee e della società civile. Dai coordinatori e funzionari di Inter Gruppi e Commissioni Parlamentari 1) sul Razzismo e Diversità (ARDI), 2) sui Diritti di Bambine e Bambini (ChildRightsManifesto) e 3) per il contrasto all’odio verso i musulmani (Commission combating Anti Muslim hatred), agli Europarlamentari Italiani impegnati in Commissioni rilevanti per i temi dell’anti-discriminazione, allo Staff del Network Europeo Contro il Razzismo (ENAR) di cui Razzismo Brutta Storia è parte.

Qui il racconto dei due giorni…seguiranno le riflessioni che stiamo elaborando!

9-10 dicembre

Lunedì 9 dicembre la Delegazione vola da Milano e da Roma per ritrovarsi nella piovosa Bruxelles! Dopo un momento per confrontarci – e riscaldarci – raggiungiamo la Sede del Parlamento dove il funzionario Leone Rizzo racconta a tutte e tutti i diversi organi dell’UE.

Incontriamo Tommaso ChiamparinoCoordinatore della Commissione europea per il contrasto all’odio nei confronti dei musulmani, ed Emilio Puccio, Coordinatore dello Intergruppo Parlamentare Europeo per i Diritti del’Infanzia.

Con il primo discutiamo del ruolo della Commissione e chiediamo in che modo le “comunità” musulmane in Italia siano direttamente coinvolte nella co-costruzione delle strategie per prevenire e contrastare l’Islamfobia/Odio verso i musulmani.

Dal secondo apprendiamo che l’intergruppo vuole avere un approccio #intersezionale al tema dei diritti di bambine e bambini e chiediamo quale ruolo può avere in questioni come quella della Riforma sulla Cittadinanza in Italia o l’allontanamento forzato di bambine e bambini Rom dalle proprie famiglie.

Dopo gli incontri visitiamo l’Emiciclo, dove scopriamo come funzionano le cabine di traduzione, interloquiamo con altri visitatori polacchi, e i più giovani pongono domande importanti sul processo di integrazione dell’Unione Europea: “ma perché non possono semplicemente entrare tutti?” Cena tra le luci della città e ci prepariamo agli incontri del secondo giorno.

Martedì 10 dicembre incontriamo la coordinatrice dell’Anti-Racism and Diversity Intergroup – ARDI Jelena Jovanovich e alcuni Eurodeputati che fanno parte dell’intergruppo: Magid Magid – ex sindaco di Sheffield del Green Party Inglese e Mr Tudor, assistente del primo eurodeputato Sinto Romeo Franz.

Ascoltiamo in che modo ARDI interviene sui temi del contrasto all’antiziganismo e all’afrofobia, parliamo dell’urgenza della riforma per la Cittadinanza in Italia, della violenza istituzionale e della brutalità della polizia, della necessità di formazione e training di chi lavora nel pubblico. Chiediamo se possono aiutare affinché i fondi europei siano a portata anche di piccole organizzazioni o associazioni.

La Delegazione con Jelena Jovanovich, Magid Magid e l'assistente di Romeo Franz

La Delegazione con Jelena Jovanovich, Magid Magid e l’assistente di Romeo Franz

 

Proseguiamo e incontriamo alcune e alcuni Europarlamentari italiani – Giuliano Pisapia, che ringraziamo per l’invito e l’opportunità che ha dato alla delegazione, Patrizia Toia, Franco Roberti, Pierfrancesco Majorino, Brando Benifei, Pina Picierno e Pietro Bartolo.

Facciamo un excursus sulla situazione in Italia e in Europa, e ci confrontiamo sull’assenza – e necessità – di rappresentazione dei gruppi di minoranza, della situazione di stallo della Legge sulla Cittadinanza Italiana, dell’urgenza di un ascolto profondo e di un impegno concreto, del cambiamento culturale che non può più aspettare. Un momento di confronto aperto su cui stiamo elaborando ulteriore riflessione!

Raggiungiamo poi gli uffici dell’European Network Against Racism – ENAR – del cui Direttivo Razzismo Brutta Storia è membro – per una presentazione del lavoro di ENAR e delle ultime ricerche sul razzismo strutturale in Europa.

Workshop con il team di ENAR

Sono stati due giorni densissimi e pieni di spunti, riflessioni coming soon!

 

 

 

 



Articolo pubblicato in Articoli, il 17 dicembre 2019