Romano Dives

8 aprile: in tutto il mondo si celebra il “Romano Dives”, la Giornata internazionale dei rom, sinti e caminanti.
La ricorrenza è stata istituita per ricordare il primo congresso mondiale del popolo rom, che si tenne a Londra nel 1971. In quell’occasione, il nome ‘Rom’, che significa ‘Uomo’, fu scelto per indicare la nazione romanì, si costituì la Romani Union, la prima associazione mondiale dei rom e fu scelta la bandiera rom – la ruota rossa in campo azzurro e verde – e l’inno Gelem Gelem.

Anche quest’anno organizziamo  incontri per le scuole nelle librerie laFeltrinelli d’Italia insieme ad associazioni che lavorano sul territorio a progetti per difendere i diritti  e di Rom e Sinti e per l’inclusione.

Venerdì 7 aprile

  • Catania – laFeltrinelli di Etnea -i formatori dell’associazione Marianella Garcia incontrano le classi di studenti delle medie per parlare di stereotipi intorno alla comunità Rom e riflettere su diseguaglianze e inclusione.  L’associazione è una cooperativa sociale che si occupa di ricerca e formazione, nata nel maggio del 1986, e opera nell’universo dei giovani organizzando progetti educativi specifici..
  • Napoli – laFeltrinelli di via Santa Caterina a Chiaia – gli studenti delle superiori incontrano i formatori  dell’associazione Chi rom e…chi no di Scampia, che attraverso interventi culturali e pedagogici lavora per creare relazioni significative tra le comunità rom e italiana del quartiere, e della cooperativa sociale Dedalus e

Le proiezioni a cura di Chi rom e..chi no:

Reportage su Chikù: un ristorante di cucina tradizionale napoletana e rom, esempio di convivenza e pratiche interculturali , nato a Napoli, nel cuore di Scampia nell’autunno 2014

Cortometraggio il quarto Piano: dove un’ abitazione al quarto piano della vela gialla di Scampia si trasforma in un luogo magico abitato da bambini rom e napoletani del quartiere.

 

 

Articolo pubblicato in Articoli, il 05 aprile 2017