Giornata Mondiale del rifugiato in libreria laFeltrinelli Piazza Duomo Milano

La Giornata mondiale del rifugiato si celebra dal 2001 il 20 giugno, giorno dell’approvazione, da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1951, dellaConvenzione relativa allo status dei rifugiati. La convenzione, insieme al Protocollo del 1967 sul diritto dei rifugiati, è la pietra miliare che tutela i diritti e sancisce le norme sul trattamento e le garanzie contro l’espulsione dei rifugiati.

Cosa significa, a quasi settant’anni di distanza da quella data e in un momento drammatico come quello di oggi, celebrare questa giornata? Innanzitutto vuol dire riaffermare i principi alla base degli accordi internazionali per la protezione dei rifugiati e affrontare la realtà della crisi che stiamo vivendo in Europa e nel mondo.

Abbiamo scelto di farlo raccontando le buone pratiche sul fronte dell’assistenza ai rifugiati, e l’emergere di una nuova consapevolezza civile sul tema dei rifugiati in Europa. In collaborazione con le Librerie laFeltrinelli – il 20 giugno 2016 alle 18.30 in librerialaFeltrinelli di Piazza Duomo – proponiamo la presentazione del progetto di accoglienzaRefugees Welcome Italia e dell’ultimo libro di Guido Viale “Rifondare l’Europa – Insieme a Profughi e Migranti”.

Intervengono Guido Viale, Reas Syed – responsabile legale CAIM (Coordinamento associazioni Islamiche di Milano) – e Germana Lavagna – Presidente Refugees WelcomeItalia ONLUS.

fb-card

IL PROGETTO

Refugees Welcome Italia Onlus è un’associazione nata a dicembre 2015 che fa parte del network internazionale Refugees Welcome, nato a Berlino nel novembre 2014 per favorire la diffusione dell’accoglienza in famiglia e in case condivise di richiedenti asilo e rifugiati tramite una piattaforma web che permette l’intermediazione e la candidatura spontanea di chi è disposto a ospitare. Grazie al lavoro volontario e autofinanziato di persone altamente qualificate, Refugees Welcome ItaliaOnlus opera per mettere in rete professionalità e territori, collaborando con istituzioni pubbliche e associazioni competenti sui temi dell’accoglienza. La finalità principale è quella di contribuire a creare un nuovo modello di inclusione che permetta ai richiedenti asilo e ai rifugiati di inserirsi positivamente e in modo attivo, il prima possibile, nella società italiana.

IL LIBRO

Rifondare l’Europa – Insieme a Profughi e Migranti (NdA Press, 2016) è il nuovo libro di Guido Viale che affronta i tema della ricostruzione dell’Europa dalle fondamenta, a partire dalla ridefinizione dei suoi confini. Quella che abbiamo si sta sfaldando, incapace di fronteggiare tre principali sfide: quella ambientale, quella economica e quella dei profughi, che si spostano in cerca di una vita migliore fuggendo da guerre, stragi, morte per fame e schiavitù. Queste tre crisi interconnesse richiedono una visione, senza la quale anche istituzioni sovranazionali come l’Unione europea non possono che risultare inadeguate.

L’AUTORE

Guido Viale è nato a Tokyo nel 1943. Ha svolto la sua attività nel campo della ricerca economica e sociale. Tra le sue pubblicazioni: Il Sessantotto – Tra rivoluzione e restaurazione, Mazzotta, 1978 e NdA, 2008 e 2016; A casa – Una storia irritante, l’Ancora del Mediterraneo, 2001; Un mondo usa e getta – La civiltà dei rifiuti e i rifiuti della civiltà, Feltrinelli, 1994 e 2000; Vita e morte dell’automobile – La mobilità che viene, Bollati Boringhieri, Torino, 2007; Virtù che cambiano il mondo – Partecipazione e conflitto per i beni comuni, Feltrinelli, Milano, 2013. Collabora al quotidiano il manifesto e a numerose riviste (guidoviale.it).

Articolo pubblicato in Articoli, il 19 giugno 2016