Antirəzinə

162443720_2910170109239696_1540986091916377543_nScarica la versione digitale di Antirəzinə con contenuti extra e inserti multimediali!

 Scopri il programma della settimana antirazzista

 

Le librerie Feltrinelli in cui troverete Antirəzinə

Bologna (Ravegnana, Via dei Mille), Firenze (Stazione Santa Maria Novella, Firenze RED Piazza della Repubblica), Padova, Via S. Francesco, Napoli (Via Capella vecchia, Napoli d’aquino e Napoli Stazione), Milano (Piazza Piemonte, Baires, Duomo, Stazione Centrale, Viale Pasubio), Reggio Emilia (Via John Fitzgerald Kennedy),  Roma (Colonna, Argentina, G.Cesare, Orlando, Marconi, Libia, Appia), Torino (Stazione, Piazza Castello, Piazza C.L.N.), Palermo, Verona. 

Cos’è Antirəzinə?

“Antirəzinə è una comunità che può farsi forza solo attraverso l’incontro di corpi e menti che, lottando con diversi strumenti, trovano nuovi modi di fare comunità, per un futuro libero da oppressioni e discriminazioni.”

A partire dal 21 marzo, Giornata Mondiale contro il razzismo, nelle Feltrinelli di 10 città d’Italia e online potrete leggere il Numero Zero di Antirəzinə, la nuova Fanzine antirazzista pensata come strumento di confronto, scambio e messa in rete di energie antirazziste da diverse aree d’Italia: “una borsa di trappole e perle, una rete di pagine per stare e lottare insieme”. 

Antirəzinə, il cui Numero Zero è pubblicato nella Settimana contro il razzismo grazie al contributo del Bando Unar nell’ambito del progetto “Il razzismo è una brutta storia cambiamola insieme”, raccoglie voci di persone e collettivi dal Nord al Sud del Paese.

“Dentro troverete l’utopia e la distopia, la violenza della realtà e la forza di chi resiste.

Racconti, articoli, fumetti e molto altro. Esistenze di frontiera, cittadinanza, lotte antirazziste di ieri e di oggi. Una cesta imperfetta, come le vite di chi ha contribuito a questo numero. Un altro invito a inventare un mondo-in-comune.”

Da Razzismo Brutta Storia è partita una chiamata, che ha innescato un processo collettivo di elaborazione dei temi e dei linguaggi, con l’obiettivo di rendere accessibili a un pubblico più ampio le riflessioni oggi centrali per il mondo dell’antirazzismo italiano. 

Coloro che hanno contribuito interrogano chi legge sui temi del razzismo e dell’antirazzismo – dalla violenza poliziesca alla cittadinanza, dai confini e alle resistenze, dal passato coloniale alla guerriglia toponomastica.

Dalle pagine di Antirəzinə emergono voci dissonanti e armoniose, grida di lotta e dichiarazioni d’amore, trappole e perle, che raccontano di una storia in divenire, di un percorso – quello dell’antirazzismo in Italia – a ostacoli, che cerca il futuro. Ed è questo il filo rosso che unisce infine ognuno dei contributi: la determinazione a plasmare questo futuro. 

Le e i contributors: Gustavo Garcia, Anas Mghar, Wissal Houbabi, Luc Ndikubwimana,Luca Neves, Fioralba Duma, Didier Tieoule, Renald Hysi, Elia Bedoni, Abdul Zar, Rahma Nur, Leslie Quintanilla, Daniel Ilfai, Wafa El Antari e Concorso Lingua Madre; e le realtà collettive di: Italiani Senza Cittadinanza, Black Rootz, Cardamomo Collective, Collettivo Ujamaa, Todo Cambia e Cambio Passo. Extra-razine: Ucri Unione delle Comunità Romanès, Shi Yang Shi. 

Art Work Ismael Astri Lo

Progetto Grafico 7oi

Guarda il video promozionale delle e degli autrici e autori

Guarda il video di presentazione della Fanzine