Il 21 marzo 2016 l’associazione Il Razzismo è una brutta storia con le librerie laFeltrinelli organizza incontri per la Giornata Mondiale contro il Razzismo in dieci città d’Italia.

A Milano, Genova, Torino, Padova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Catania e Palermo per circa 400 studentesse e studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado viene proiettato un video montato per l’occasione, con estratti dall’inchiesta di Gad Lerner Fischia il vento – Migrazioni, una produzione di laeffe eRepubblica, e dal progetto Borderline curato da Stefano Liberti con il sostegno di Open Society Foundations.

Quest’anno vogliamo infatti mettere al centro della giornata il tema della migrazione e dellefrontiere, per orientarci attraverso analisi di ciò che sta succedendo, chiavi di lettura storiche e conoscenza delle esperienze locali di accoglienza.

Alla fine delle proiezioni gli studenti discutono quello che hanno visto con autori e/o ospiti che lavorano con i migranti.

Lunedì 21 marzo 2016 dalle 10 alle 12 in libreria laFeltrinelli
IL PROGRAMMA:

– MILANO – via Manzoni – con Stefano Valenti, scrittore;

– GENOVA – via Ceccardi – con Pino Petruzzelli di Teatroipotesi;

– TORINO – Stazione Porta Nuova – con Carlo Greppi, storico, scrittore, ed Elena Bissaca,scrittrice e formatrice,  entrambi co-fondatori dell’associazione Deina;

– BOLOGNA – piazza Ravegnana – in collaborazione con l’associazione Africa e Mediterraneo e Lai-momo soc. coop.;

– FIRENZE – via Cerretani – con Wlodek Goldkorn, giornalista e scrittore;

– ROMA – via Appia –  con Alessandro Leogrande, giornalista e scrittore, e Paolo Martino, regista;

– NAPOLI – via Santa Caterina a Chiaia – con Andrea Morniroli della Cooperativa Dedalus;

– PALERMO – via Cavour – con i musicisti Fabrizio Cammarata e Antonio Di Martino;

– BARI– via Melo con Cristò Chiapparino;

– PADOVA – la Giornata mondiale contro il razzismo arriva in classe, alla scuola media Copernico e all’Istituto Scalcerle.

* La Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale (International Day for the Elimination of Racial Discrimination) è una ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1966 che si osserva ogni anno il 21 marzo. La data è stata scelta in ricordo del massacro di Sharpeville del 1960, la giornata più sanguinosa dell’apartheid in Sudafrica: 300 poliziotti bianchi uccisero 69 manifestanti che protestavano contro l’Urban Areas Act che imponeva ai sudafricani neri di esibire uno speciale permesso se venivano fermati nelle aree riservate ai bianchi.

In collaborazione con